È Burhan Ozbilici il vincitore della Foto dell’anno 2016 e della categoria Spot News nell’ambito del prestigioso premio World Press Photo, assegnato tutti gli anni al fotografo che più di ogni altro ha saputo catturare o rappresentare un avvenimento o un argomento di forte rilevanza giornalistica.

A ospitare la fotografia che ha contribuito a renderlo famoso in tutto il mondo, ossia quella scattata a Mevlüt Mert Altıntaş l’attentatore dell’ambasciatore russo in Turchia, dopo l’omicidio del 19 dicembre 2016, in una galleria d’arte ad Ankara, è la Galleria Franca Sozzani. Fino all’11 giugno negli spazi di Corso Como 10 vengono infatti esposte le 45 fotografie di altrettanti autori provenienti da 25 Paesi diversi.

Tra i fotografi italiani, quattro i premiati: Giovanni Capriotti con Boys Will Be Boys, primo classificato nella sezione Sport-storie; Francesco Comello con Isle of Salvation terzo posto nella sezione Vita Quotidiana-storie; Antonio Gibotta, dell’agenzia Controluce con Enfarinat, terzo classificato nella categoria Ritratti-storie e Alessio Romenzi con We are not Taking any Prisoners terzo nella categoria Notizie Generali-storie.

World Press Photo 2017

c/o Galleria Franca Sozzani – Corso Como, 10
www.galleriacarlasozzani.org