La ricetta che vi propongo è un classico della cucina italiana, lo spaghetto pomodoro e basilico. Io preferisco presentarvelo con il pomodoro crudo che, amalgamato con gli spaghetti, crea una mantecatura tra il pomodoro e l’amido di cottura, rendendo il piatto più leggero e digeribile. 

Di seguito trovate il procedimento.

Per gli spaghetti chitarra: 1,5 kg di farina gran pasta, 500 gr di semola fine, 
600 gr di tuorlo pastorizzato, 7 uova intere, 100 gr acqua

Amalgamare tutti gli ingredienti insieme. Mettere sottovuoto e lasciare per 24 ore. Tirare la pasta ad uno spessore di 0,5cm. Formare dei fogli tutti uguali della dimensione di 20 x10cm e tirare direttamente sulla chitarra in modo da ricavare gli spaghetti. Formare nodi da 100 gr cadauno.

Per la crema di pomodoro: 500 gr di pomodori datterino, 50 gr di basilico fresco
, 10 gr di sale Maldon, 50 gr di olio extra vergine di oliva

Lasciare marinare tutti gli ingredienti insieme. Frullare bene in modo da ottenere una crema liscia. Passare al colino.

Montaggio del piatto:
 Cuocere gli spaghetti, scolare e saltare in padella con la crema di pomodoro datterino, condire con una julienne di basilico, sale, pepe e olio. Pennellare la base del piatto con la crema di olive taggiasche ed appoggiare su di esso gli spaghetti tiepidi.

Provate anche voi la ricetta a casa e fatemi sapere cosa ne pensate.DSC_1023

Foto by ©Marco Scarpa