Una montagna di sabbia inondata di luce verde e impregnata di ferormoni di gatto: è questa una delle installazioni che ha aperto il 2017 della Fondazione Prada, inaugurando una stagione all’insegna dell’arte dell’audacia. L’autrice dell’opera, la svizzera Pamela Rosenkranz, promette un “movimento umanoche sarà lui stesso opera d’arte, conseguenza di un’azione di attrazione e repulsione che l’installazione avrà sui visitatori.

Di contro, ma inserito nel contesto della Fondazione in assoluto dialogo con l’arte della Rosenkranz, c’è invece il lavoro dell’americano Michael Wang che con “Extinct in the wild” porta nella galleria Nord una testimonianza fotografica e delle teche nelle quali vivono animali e piante a rischio di estinzione, salamandre e fiori che ormai esistono solo grazie alle cure dell’uomo.

 

Slight Agitation 2/4 di Pamela Rosenkranz: dal 9 febbraio al 14 maggio 2017
Extinct in the wild di Michael Wang: dal 9 febbraio al 9 aprile 2017
c/o Fondazione Prada Largo Isarco, 2
www.fondazioneprada.org