Oltre 60 film, numerose première, dibattiti e ospiti internazionali: sono queste le caratteristiche del Milano Design Film Festival che torna in città dal 19 al 22 ottobre con la sua quinta edizione e che ha scelto come sua unica sede il neonato Anteo Palazzo del Cinema.
Portraits of our time. Ritratti del nostro tempo” è il tema portante perché mai come in questo periodo storico, ieri e oggi camminano in parallelo. Concentrati sull’immediato, consapevoli che il domani con il suo carico d’innovazioni è la direzione, siamo però costantemente attratti dal passato come fosse un rifugio, a volte ancora come fonte d’ispirazione. Il tempo è la nostra ossessione e rallentare è difficile.

Il programma è suddiviso in 6 sezioni, che riportano in ciascun sottotitolo un’accezione di ‘tempo’, appunto. “Architecture. The sense of a building” e “Design. Past & Future” raggruppano pellicole focalizzate nelle specifiche discipline e aree progettuali; “Biography. Lifetime” presenta invece i ritratti di personalità contemporanee e del passato. “Italian Panorama in Past & Present” mette l’accento sulle realtà storiche e contemporanee del nostro Paese mentre “Urban life. Everyday contemporary” unisce i documentari che affrontano la vita nelle città, metropoli o borghi che siano. Infine “Art of thinking. Examining Time” raccoglie film che hanno carattere più filosofico, toccano aspetti universali e vogliono farci riflettere su comportamenti, desideri, modelli.

Milano Design Film Festival
℅ Anteo Palazzo del Cinema, Piazza XXV Aprile 8, Milano
www.milanodesignfilmfestival.com