Torna negli spazi di fieramilanocity con la sua XXII edizione, miart, la manifestazione internazionale dedicata all’arte moderna contemporanea. A dirigerla quest’anno sarà Alessandro Rabottini, promettendo novità nel format così come presenze e collaborazioni sempre più prestigiose.

Dal 30 marzo al 2 aprile i padiglioni della storica fiera di Milano accoglieranno 175 gallerie internazionali che rappresentano il meglio dell’arte moderna e contemporanea e del design a edizione limitata. Una delle novità più interessanti di questa edizione è la sezione On Demand, un’area in cui le cui gallerie espongono, fra le altre, opere context-based e site-specific, ovvero opere che, per esistere, hanno bisogno di essere “attivate” da chi le possiede, sottolineando in questo modo quanto l’atto stesso del collezionare sia una forma di cura, di progettualità e di responsabilità. On Demand si aggiunge alle cinque sezioni che ormai caratterizzano miart: Established, Emergent, Generations, Decades e Object.

miart

c/o fieramilanocity, Viale Scarampo gate 5, padiglione 3
www.miart.it
www.carnetdemiart.it