Le prime tracce della millefoglie risalgono infatti al 1651, quando François Pierre de la Varenne nel suo libro Cuisinier françois ne svela la ricetta.

Conosciuta anche come Napoleon, pare che il dolce tipico della cucina francese sia stato presentato la prima volta alla corte dei reali di Francia, per essere in seguito perfezionata da Marie-Antoine Carême, che riteneva avesse origini ancora più antiche.

La millefoglie è tradizionalmente composta da tre strati di pasta sfoglia alternati a due di crema pasticciera e completata dalla glassa in superficie. Ne esistono, però, diverse varianti che sostituiscono la crema pasticciera alla chantilly o addirittura alla panna; la glassa viene spesso sostituita dallo zucchero a velo.

Ecco la mia personale versione della millefoglie con la crema chantilly, composta da panna fresca montata, vaniglia in bacca e zucchero a velo, una delle creme che preferisco poiché semplice, leggera e dal gusto deciso.

Foto by ©Marco Scarpa