Sono trascorsi 44 anni dalla scomparsa di Escher, l’artista olandese che ha incantato – e che continua a farlo – il pubblico internazionale con la sua arte visionaria e incredibilmente pop.

Milano, a Palazzo Reale, gli dedica una mostra inaugurata lo scorso 24 giugno e che rimarrà attiva fino al 22 gennaio: sono più di 200 le opere esposte oltre a esperimenti scientifici e approfondimenti didattici che permettono ai visitatori di capire le invenzioni, i giochi prospettici e l’abilità grafica di quello che è considerato un vero e proprio genio, che è stato capace di usare la matematica, la geometria e il mondo dei numeri come benchmark per la comprensione del proprio universo estetico.

Escher: l’arte oltre la scienza
Palazzo Reale – Piazza del Duomo, 12
Lunedì dalle 14:30 alle 19:30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 09:30 alle 19:30; giovedì e sabato dalle 09:30 alle 22:30