L’offerta artistica milanese ha sempre il suo perché. Il problema è riuscire a destreggiarsi tra i vari appuntamenti che la città offre: sono tanti e sempre in espansione, settimana dopo settimana.

Lungi dal voler essere esaustivi ti proponiamo una nostra selezione di 5 mostre da visitare nei prossimi 30 giorni:

  • Frida Kahlo. Oltre il mito” – Il MUDEC celebra Frida Kahlo con quella che viene considerata la più importante avventura espositiva del Museo delle Culture. Protagoniste sono tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni di Frida Kahlo al mondo. L’espressione della sofferenza vitale, la ricerca cosciente dell’Io, l’affermazione della “messicanità” e la leggendaria forma di resilienza di Frida sono i 4 temi attorno ai quali si dipana la mostra, suddivisa in altrettante sezioni ossia DONNA, TERRA, POLITICA, DOLORE. Per maggiori informazioni vai su http://www.mudec.it/ita/frida-kahlo-mostra-mudec-milano/;

 

  • All’Armani Silos di via Bergognone vanno invece in scena i “Racconti Immaginari di Paolo Ventura che ha scelto 100 tra fotografie, scenografie e alcuni oggetti che riescono a trasformare l’immaginario in vera e propria realtà. Gioco e narrazione servono all’artista milanese per raccontare la propria evoluzione. L’ingresso alla mostra permette anche la visita della collezione permanente. Per maggiori informazioni www.armanisilos.com/it_IT/racconti-immaginari;

 

  • Hai tempo fino al prossimo 8 aprile per ammirare l’installazione di Kris Ruhs presso la Galleria Franca Sozzani di Corso Como 10. “Wave After Wave” è un riconoscimento del tempo trascorso nell’esplorazione e per realizzarlo ha utilizzato i materiale a lui più cari come ceramiche forgiate nel fuoco, ferro e legno, rame, carta, spago, filo e oggetti di recupero. Per maggiori informazioni www.galleriacarlasozzani.org/in-corso/wave-after-wave;

 

  • Palazzo Reale ospita invece, tra le altre, “Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001“, una mostra che intende celebrare e raccontare la moda italiana in un periodo seminale, evidenziando la progressiva messa a fuoco e l’affermazione del sistema italiano della moda nella grandiosa stagione del Made in Italy. Attiva fino al prossimo 6 maggio, trovi maggiori dettagli sul sito di Palazzo Reale www.palazzorealemilano.it;

 

  • Installazioni, sculture, oggetti fuori scala, collage e momenti performativi rappresentano il cuore pulsante di “The Dream Machine is Asleep”, la mostra personale di Eva Kot’átková ospitata da Hangar Bicocca fino al prossimo mese di luglio. Al centro dell’esposizione l’omonima installazione, ossia un gigantesco letto alla cui base è presente quello che l’artista definisce un ufficio per la creazione di sogni. Per accedere allo spazio espositivo è necessario entrare in “Stomach of the World”, un’installazione video in cui i visitatori vengono sottoposti a una serie di immagini provenienti dal mondo dell’infanzia e della mitologia.